CHI SONO

Sono Arion Krasniqi nato e domiciliato in Svizzera nel 1997, di origine albanese e napoletana. Molti membri della mia famiglia, sin dalla nascita, hanno manifestato doti extrasensoriali; io ho il dono di poter vedere, sentire e comunicare con le anime dei defunti e le Guide Spirituali, ciò avviene con le anime di persone conosciute o no.

Mi piace definire il mio dono come una missione, in quanto il mio sforzo è far oltrepassare definitivamente costoro nella luce, permettendogli di superare la condizione di indeterminatezza e sospensione in cui alcuni si trovano, aiutandoli a comprendere e risolvere ciò che li lega al mondo terreno, portando messaggi e risposte ai loro cari ancora in vita.

Nonostante le difficoltà avute durante la mia infanzia, riguardanti le complessità nei rapporti con i miei coetanei, perché emarginato per essere “diverso” da loro, non mi sono mai arreso né fatto scoraggiare. Con il sostegno morale della mia famiglia, ho potuto arricchire e approfondire con serenità la mia spiritualità, negli studi mirati a ogni tipo di fenomeno paranormale, nello sviluppo e nella ricerca delle capacità extrasensoriali e intuitive, iniziando così, all’età di quattordici anni, a partecipare e a organizzare conferenze e convegni a tema, in molti paesi e città, soprattutto d’Italia, anche in lingue diverse.

Nel 2016 ho iniziato un percorso di ulteriore evoluzione Spirituale presso la prestigiosa “Accademia Internazionale di Parapsicologia di Slavy Gehring”, per saper meglio gestire e approfondire il mio dono, sviluppando così altre doti extrasensoriali, ottenendo così il titolo di Operatore in Parapsicologia, riconosciuto anche nell’albo degli Operatori di Parapsicologia e nell’albo professionale “ASPIN” di Erba Sacra, con codice CH-0951-OP-P.

Nel 2019 ho iniziato a collaborare con Slavy Gehring, tenendo corsi nel percorso spirituale “Extra Senso”, atto a favorire lo sviluppo personale e dell’intuito, la sensitività, la telepatia, la psicometria, il riconoscimento e la gestione dell’aura e delle energie, la medianità e il channeling.